CHIRURGIA ESTETICA INTIMO UOMO

La chirurgia intima è una chirurgia molto complessa e delicata vista e considerata l'area d'intervento.
Inoltre per l'uomo, la lunghezza del proprio pene è sempre stato un discorso molto importante, su cui ha sempre basato la propria autostima.

Falloplastica di aumento

Aumentare le proprie misure del pene SENZA l'ausilio di protesi è possibile con l'intervento di falloplastica o allungamento penieno. Si tratta di una chirurgia molto delicata e di facile esecuzione in mano di un chirurgo esperto.
L'intervento di allungamento del pene consiste nel “taglio” del legamento sospensore del pene che unisce il pene con il pube.
In questo modo la parte del pene situata all'interno (che ha una media di 7cm) si protenderà verso l'esterno, andando a guadagnare una media di 3-6 cm in più. Per bloccare il legamento sezionato, in modo che non torni nella posizione iniziale, dopo la cicatrizzazione, si utilizzeranno anche particolari metodi di sutura.
Insieme a questo intervento è possibile eseguire insieme anche la lipopenoscultura (vedere prossimo paragrafo).


Lipopenoscultura

Molti uomini possono avere un problema di proporzioni del pene. È possibile, infatti, avere dimensioni adeguate in lunghezza, ma con un deficit di diametro.
Anche in questo caso è possibile intervenire, aumentando il diametro del pene per mezzo di una liposuzione in due zone: in una zona donatrice e nella zona prepubica.
In questo modo si avrà grasso sufficiente per eseguire un lipofilling a livello penieno aumentando il diametro e eliminando l’accumulo di grasso dalla regione pubica che rende visivamente più piccolo il pene.


F.A.Q.

Si può migliorare sia la lunghezza che la circonferenza con un solo intervento?

È possibile risolvere entrambe le problematiche in un unico intervento e la soluzione migliore sarà concordata col chirurgo.

Di quanto si possono aumentare le dimensioni del pene con l’intervento di falloplastica di allungamento?

Per quanto riguarda la lunghezza in stato di flaccidità ci sarà un miglioramento da 3 a circa 4-6 cm, mentre in stato di erezione si potrà avere un miglioramento fino a 5 cm. Riguardo alla circonferenza l’unico limite è dato dall'armonia che si vuole dare al pene, vedendolo nelle sue proporzioni, per cui solitamente il miglioramento è nell’ordine del 30-50%.

Per quanto tempo e in che percentuale si riassorbe il grasso iniettato per l'aumento della circonferenza peniena?

La percentuale maggiore di assorbimento del grasso avviene nei primi 6 mesi trascorsi i quali ciò che rimane è permanente. Per quanto riguarda la percentuale di attecchimento del grasso iniettato questa varia dal 30 al 50%.

Ci sono effetti collaterali a seguito di intervento di falloplastica di allungamento ed ingrossamento penieno?

Non ci sono effetti collaterali importanti se non le normali e rare complicanze di tipo infiammatorio che vi possono essere come conseguenza a qualsiasi intervento chirurgico.

Per quanto tempo bisogna sospendere l’attività lavorativa dopo l’intervento di falloplastica di aumento penieno?

In caso di solo aumento di circonferenza (lipopenoscultura) sarà sufficiente un periodo di riposo di 2-3 giorni. In caso invece di intervento combinato di allungamento e aumento di circonferenza il periodo di riposo dovrà essere di 1 settimana circa.

Dopo quanto tempo è possibile riprendere la propria attività sessuale?

L’astensione dai rapporti sessuali è normalmente di circa 30-40 giorni.

È un intervento doloroso?

Non è un intervento doloroso, piuttosto vi può essere una sensazione di “fastidio” per i primi 3-4 giorni, ma con l’ausilio di farmaci appropriati il tutto diventa assolutamente indolore.

C'è il rischio di diventare impotente dopo un intervento di fallopastica di aumento del pene?

No, perchè la struttura interessata durante l’intervento e il legamento sospensorio del pene, il fascio vascolo-nervoso non è interessato, per cui non ci sono rischi di questo genere.

Share by: